04 marzo 2010

RISOTTO ALLE FRAGOLE

Ingredienti: (per 2 persone)

- burro: gr 100
- porro: mezzo
- riso "carnaroli": un bicchiere (dose abbondante x 2 persone)
- prosecco: per sfumare
- fragole belle mature: gr 250
- panna da cucina: due cucchiai
- qualche ricciolo di fontina
- sale q.b
- acqua calda q.b.

In un tegame antiaderente, far soffriggere il porro tagliato fine insieme al burro... appena sarà leggermente imbiondito sfumare appena con un pò di prosecco e incorporate il riso mescolando bene, versare un altro poco di prosecco e far evaporare bene.
Quando il riso si è rosolato, inserire le fragole tagliate a fettine.
(durante il procedimento versate un pò d'acqua calda, l'acqua verrà assorbita poco a poco, perciò ogni tanto bisogna versarne un pò fino ad ultimata cottura; 15min circa).
Appena il risotto è pronto, aggiungere due cucchiai di panna da cucina e qualche ricciolo sottilissimo di fontina (ottenuto con un pelapatate) mantecare bene così da ottenere un piatto cremoso e omogeneo, ben insaporito e legato, salare a piacere.
E' molto importante non esagerare con le quantità di vino, panna e fontina poichè non bisogna nascondere il gusto delle fragole ma non deve nemmeno risultare troppo dolciastro.






Vino consigliato......
Vino Spumante Rosè
Metodo Charmat Brut "Metropol"

















13 commenti:

Barbara ha detto...

Syyyyyyyyy ho famissima e tu mi metti questa prelibatezza????
Bello bello e scommetto buono buono!!

silvia78 ha detto...

Era la prima volta che facevo qs piatto e devo dire che è stato gradito!

Max ha detto...

Un bel rischio, ma una gran bella associazione di sapori, mi piace molto anche la presentazione del piatto da grande effetto, non ti nego che me lo segno e lo proverò, brava e alla prox.

marco63 ha detto...

Silviaaaaaaaaaa tu mi fai ingrassare solo a leggerti....basta o mangio o niente sono stanco di leggere solo !!!!
ciao ovviamente scherzo sei una mega chef

silvia78 ha detto...

@Max, fammi sapere come ti è vento il piatto, quando lo farai!!! Sono curiosa di sapere la musica in abbinamento :-)

@Marco, è bello stare con le gambe sotto il tavolo e la pancia piena ehh!!! Più che chef appartengo a questo gruppo!

Genny G. ha detto...

molto anni 80 questo riso!:Dbello!

Claudia ha detto...

Il riso alle fragole non l'ho mai provato...
Ma ho provato i tortellini alle fragole al Ponte Rosso (Monteveglio).
Molto particolari.
Bello il tuo blog, mi fa piacere avere una "vicina di casa" in senso virtuale e anche fisico.
Spulciando i tuoi interessi ho visto che ne abbiamo parecchi in comune.^^

Claudia/ Anthony Bourdain mi fa una pippa!

silvia78 ha detto...

Cara Claudia, sono contenta che sei passata a trovarmi! Sono stata anche io al Ponte Rosso parecchi anni fa, chissà se è rimasto tutto uguale! I tortellini alla fragola erano gustosi, ricordo la polvere di caffè sul fianco del piatto, che oltre a decorare se "tocciavi" il tortellino fragoloso, esaltava gusti e profumi!!!
Contentissima di aver trovato una "vicina di casa e di tavola" like-U

silvia78 ha detto...

Ciao Genny, grazie del passaggio! E' vero, molto anni '80!

FEDERICA ha detto...

Il risotto alle fragole l'ho sempre voluto provare! L'aspetto è fantastico!
Complimenti per il blog.
Federica

silvia78 ha detto...

Grazie Federica :-D

Edinoia ha detto...

Com'è che non conoscevo il tuo blog!?! Moooolto interessante!!!

per quanto riguarda questo risotto che pare buonissimo, dici che posso sostituire il burro con dell'olio di semi!? Non amo molto il burro...c'agg'a'fa!
Grazie cara e ancora complimenti!

silvia78 ha detto...

L'olio di semi non è proprio indicato...
Usa una padella wok Il vantaggio sta nel permettere di cuocere velocemente i cibi con poche materie grasse, dato che i bordi svasati trattengono il calore, mentre il fondo piccolo evita che ci sia una superficie troppo ampia a contatto con la fonte di calore.
Metti pochissimo olio di semi,non più di un cucchiaino.
Il burro si usa perchè dolciastro e lega bene le fragole al riso...fai una prova, e se la prima non verrà perfetta, la seconda volta che replicherai saprai cosa correggere.