09 febbraio 2012

Pere volpine cotte nel vino


"Lavate la frutta accuratamente, sbucciate le mele, lasciate intere le pere e mettete tutti gli ingredienti all’interno di una pentola capiente antiaderente..Le spezie, il vino...mescolate bene a freddo con un cucchiaio di legno per non lasciare fondi di zucchero, a bollitura cuocete il tutto per almeno 2 ore a fuoco bassissimo".
CURIOSITA'...


Il pero volpino è un antico albero da frutto originario della Romagna, dove era utilizzato per sostenere i filari di viti. Ed è proprio nei vecchi vigneti, o nei pressi dei casolari di campagna, che lo si ritrova tuttora: si tratta di una pianta longeva e molto robusta, che genera pere piccole (8-10 cm) di un marrone brunastro, rugginoso.
 La polpa è consistente anche a maturazione, tanto da dover essere consumata solamente previa cottura. A livello nutrizionale, questo si traduce in un elevatissimo contenuto di fibra: caratteristica che rende la pera volpina particolarmente adatta ai regimi dietetici dimagranti, e non solo per il ridotto apporto calorico.
 La fibra non solubile, infatti, assorbe parte degli zuccheri ingeriti con le altre sostanze, aiutando quindi a ridurne l’assimilazione. Ecco spiegato il perché dell’abbinamento pere e cioccolato: l’assorbimento degli zuccheri del cioccolato sarà diminuito dalla fibra della pera… a tutto vantaggio del gusto.

2 commenti:

Max ha detto...

Molto interessante...la segno, ma difficilmente troverò quelle pere...Ciao.

silvia78 ha detto...

Certamente sono pere particolari ma penso si possa provare ugualmente con una qualità che abbia simili caratteristiche come ad esempio la Kaiser, magari non matura e naturalmente tagliata a pezzi tenendo la buccia. Farò qualche esperimento e ti saprò dire. Grazie del passaggio Max!